IL PICCOLO JUSTIN

IL PICCOLO JUSTIN

Questa è la storia di Justin, un piccolo gattino di cinque mesi che lo scorso 26 aprile, a Philadelphia, é stato dato alle fiamme.
Justin è stato salvato da un passante, il quale ha spento il fuoco con la sua giacca ed è stato poi affidato all’Animal Alliance of New Jersey che lo sta curando.
Il micio ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su testa e schiena e probabilmente la cartilagine delle orecchie dovrà essere rimossa.
Ora sta ricevendo le cure specifiche al Crown Veterinary Specialists: per lui abbondanti dosi di pomate e sessioni di laser.
Per finanziare le costose terapie, l’associazione amica dei felini ha lanciato una campagna donazioni che sembra aver riscosso un notevole successo, tanto che i costi delle cure sono stati praticamente coperti.
Di storie come questa è purtroppo piena la cronaca quotidiana: cani, gatti e animali vari che vengono abbandonati e maltrattati , tanto che anche in alcune trasmissioni televisive sono nate rubriche dedicate a questo.
Non voglio parlare del problema più grande che riguarda lo sfruttamento ed il maltrattamento degli animali da parte dell’uomo a livello “industriale”. Conosciamo tutti i problemi legati ai metodi della macellazione, della vivisezione ecc….. Tutto ciò è legato principalmente al “Dio soldo” , per spiegarci “chi se ne frega se gli animali soffrono, l’importante è che il mio guadagno sia al massimo”.
Mi riferisco solo al quotidiano, cioè persone che magari conosciamo o che incontriamo giornalmente, persone che dietro la loro maschera di “normalità” nascondono solo frustrazione e vigliaccheria.
Penso che chi, per sentirsi qualcuno, ha bisogno di maltrattare un animale indifeso, non meriti alcuna considerazione come essere umano.
A questo punto, per una volta, lasciate che il mio pensiero felice sia un po’ cattivello:
Auguro a queste persone di trovarsi esattamente nei panni di chi ha subito la loro cattiveria, magari senza nessun passante che li aiuti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s